I punti di forza: empowerment del paziente – approccio multidimensionale e di team, non più solo relazione medico-paziente ma costruzione condivisa di percorsi diagnostico terapeutici integrati (ospedale/territorio), personalizzati e dinamici – presa in carico proattiva ed empatica, non più solo risposta assistenziale all’emergere del bisogno.